Ecopneus: 10 anni di impegno per l’economia circolare

22.07.2021

Ecopneus compie 10 anni, una decade di strategia green e circolare al servizio del Paese di una realtà solida che ha saputo costruire un sistema virtuoso intorno al riciclo degli pneumatici fuori uso. 

Non solo oltre 2,2 milioni di tonnellate di pneumatici fuori uso gestiti in 10 anni, ma un impegno continuo in ricerca e sviluppo, per costruire una cultura del riciclo, per promuovere comportamenti virtuosi fondati su etica, legalità e trasparenza.

L’equivalente di una pila di pneumatici delle dimensioni di un campo da calcio e alta 1,5 km: è questa la quantità di PFU-pneumatici fuori uso che sono stati recuperati in 10 anni di attività nella filiera Ecopneus. 

Sono oltre 2,2 milioni le tonnellate di PFU gestiti dal 2011, con oltre 130.000 tonnellate oltre gli obiettivi di legge (+6%). Oltre 700 mila missioni di raccolta presso circa 25 mila gommisti registrati su tutto il territorio nazionale, con un impegno straordinario per gli interventi negli stock storici e per il prelievo straordinario dei PFU abbandonati nei territori della Terra dei Fuochi, per un totale di 87 mila tonnellate di PFU prelevati.

La gestione dei PFU di Ecopneus rappresenta un caso di eccellenza a livello internazionale, i cui benefici sono tangibili. Grazie all’attività di recupero sono stati risparmiati oltre 1,15 miliardi di euro sulle importazioni di materie prime, evitate emissioni in atmosfera per 3,36 milioni di tonnellate CO2 equivalenti e consumi di acqua di 15,5 milioni di m3.

Un beneficio concreto alla collettività e all’ambiente, promuovendo con forza un sempre maggiore impiego della gomma riciclata, sostenuto da un investimento di oltre 13,5 milioni di euro in progetti di Ricerca & Sviluppo.

In 10 anni di attività Ecopneus ha inoltre redistribuito un valore economico di 610 milioni di euro, di cui ben 538 milioni alle imprese della filiera per remunerare le operazioni di recupero, dalla raccolta, trasporto e trattamento.

Share Post