Fantini: un centro di imbottigliamento iper-tecnologico

Fantini

05.09.2021

La straordinaria e costante crescita registrata in tutti questi anni da Fantini Group – ancor giovane realtà vinicola col cuore in Abruzzo e che in pochi anni è diventata leader tra le aziende esportatrici del Sud Italia – imponeva un adeguamento infrastrutturale che consentisse al gruppo fondato e guidato da Valentino Sciotti di trovarsi preparato in vista delle sfide future. 

Così, con un investimento superiore ai 10 milioni di euro, Fantini Group si è dotato di un nuovo, grande, tecnologico centro d’imbottigliamento. Si trova a Ortona, provincia di Chieti, in Abruzzo, a soli 1,5 chilometri dalla sede Fantini, in posizione strategica perché vicino tanto all’uscita dell’autostrada quanto al porto. Si tratta di quasi 20mila metri quadrati coperti, un magazzino verticale ultra-automatizzato dove l’uomo deve praticamente entrare il meno possibile lasciando via libera alle macchine gestite da computers.

“Con le nuove modalità operative riusciremo a gestire tantissimi pallets. In regione è la prima struttura che viene gestita in questo modo”, ha spiegato Carlo Piretti, general manager di Fantini Group che ha coordinato in prima persona l’intero team di progetto del nuovo stabilimento.

Il centro d’imbottigliamento si avvarrà di due linee gemelle, che viaggiano in parallelo e di ultima tecnologia “perché occorrono certamente grandi uve per fare grandi vini, ma poi bisogna che concretamente questi ultimi finiscano in bottiglia e vadano sul mercato mantenendo il proprio livello qualitativo iniziale, senza problemi a livello di confezionamento”. Il nuovo centro risponde proprio a questa esigenza di qualità totale.

Fantini

“Coi nostri numeri e con un’azienda sempre in forte crescita, era necessario operare questo passo. Non potevamo non trovarci pronti a sostenere lo sviluppo di Fantini così da consentirci ulteriori aumenti della produttività”, ha aggiunto Piretti.

Come detto, l’investimento è stato davvero importante, superiore ai 10 milioni, “è anche un’ottima notizia per il territorio. Vi registriamo tanta euforia perché abbiamo recuperato stabili dismessi, li abbiamo portati a nuova vita curando anche molto l’aspetto estetico. Si trovano all’ingresso della città, insomma abbiamo rilanciato l’immagine di Ortona stessa”, ha concluso il presidente Valentino Sciotti.
L’impianto entrerà a funzione con le prime produzioni ad inizio ottobre. “Le linee sono già montate, stiamo procedendo ai collaudi finali e alla conclusione delle opere accessorie”. 

Il nuovo centro d’imbottigliamento di Fantini Group a Ortona – con un potenziale di 20milioni di bottiglie/anno – servirà tutta la produzione abruzzese e pugliese, mentre rimangono autonomi gli altri centri di imbottigliamento del gruppo in Basilicata, Sicilia e Sardegna.