Tecnologia MG2 nella lotta al Covid-19

MG2

Nelle scorse settimane due medicinali hanno avuto il via libera dalle autorità competenti nella cura di pazienti affetti dal Coronavirus. E uno di questi, il Molnupiravir, avrà una matrice italiana, dato che sarà una G140 a produrre negli stabilimenti di Stellapharm, azienda farmaceutica vietnamita leader nel segmento dei farmaci per malattie cardiovascolari, diabete e antivirali, la versione in capsula del farmaco anti COVID-19.

Stellapharm è attualmente uno dei tre produttori in Vietnam che forniscono il Molnupiravir principalmente per il mercato locale. È anche l’unico produttore farmaceutico in Vietnam, tra 27 produttori di generici, che ha recentemente firmato un accordo con MPP – Medicines Patent Pool – per produrre e fornire la versione a basso costo del farmaco antivirale in 105 Paesi a medio-basso reddito.

La G140 è un’opercolatrice a movimento continuo per medie e grandi produzioni che permette il dosaggio di prodotti farmaceutici quali polvere e cronoidi. Grazie a una tecnologia sofisticata made in MG2, G140 assicura un alto livello di accuratezza in tutte le fasi produttive, con velocità massima fino a 140.000 capsule all’ora. Stellapharm già nel 2019 aveva acquistato una G140, che aveva soddisfatto le sue alte aspettative di produzione ed efficienza. A distanza di due anni dunque ammontano a due le macchine MG2 in Stellapharm.

L’ultima opercolatrice è stata consegnata nello stabilimento di Binh Duong per permettere una produzione di massa del Molnupiravir STELLA 400 mg, grazie all’autorizzazione del farmaco da parte dell’Autorità Vietnamita (Drug Administration of Vietnam) scaturita a seguito dell’approvazione del Molnupiravir negli Stati Uniti da parte dell’FDA statunitense (Food & Drug Administration).

Il rapporto con Stellapharm si è consolidato, oltre che per l’elevato standard tecnologico della G140, anche grazie al servizio di post-vendita MG2, che sul luogo può contare sull’agente locale Rieckermann che conta nel proprio staff tecnici formati sulle opercolatrici dell’azienda italiana.

Share Post