mercoledì, 3 Marzo 2021

Sistema ETG per monitoraggio gas anestetici in sala operatoria

La presenza di gas anestetici in aria ambiente della sala operatoria può causare al personale medico nausea, vertigini, mal di testa, stanchezza e condizioni ancora più gravi come il cancro. Per questo motivo esistono limiti rigorosi per la concentrazione di gas anestetici presenti nell’aria ambiente delle sale operatorie.

Il personale medico potrebbe essere esposto al contatto di gas anestetici in molti modi: il gas può fuoriuscire dalla maschera per l’anestesia del paziente, oppure potrebbero esserci perdite nel sistema di distribuzione dei gas anestetici, o il gas potrebbe sfuggire durante lo spurgo del sistema.

Il nuovo analizzatore multigas, prodotto da ETG basato sulla tecnologia FTIR, ETG Ftir 9500, utilizza una tecnica che permette di monitorare in un ampio spettro dell’infrarosso tutti i gas con l’assorbimento specifico delle varie lunghezze d’onda caratteristiche di quel gas.

Pertanto ETG FTIR 9500 è in grado di effettuare una analisi simultanea ed in real-time di tutti i gas presenti nell’ambiente. L’analizzatore è composto da un interferometro ad alta risoluzione con un rilevatore DTGS, ad una temperatura idonea per una misura attendibile di tutti gli alogenati e altri composti presenti, come: Alotano, Isoflurano, Sevoflurano e Desflurano

La forza di ETG FTIR 9500 è la combinazione di uno FTIR di nuova generazione con l’algoritmo chemiometrico esclusivo di ETG, mediante il software che separa e quantifica individualmente la concentrazione di ciascun gas. Il metodo di analisi di ETG è in tempo reale, senza interruzioni e fornisce la concentrazione di ogni composto misurato sullo schermo, con la possibilità di configurare pre-allarmi ed allarmi di ciascun gas, oltre a fornire avvisi di sistema per l’operatore. Il sistema è in grado anche di valutare ed indicare se le concentrazioni rilevate di ciascun gas sono affidabili o dubbie perché c’è un problema. Questa indicazione è leggibile nella colonna “Quality” del gas visualizzato.

Il sistema ETG 9500 FTIR per il monitoraggio dei gas anestetici sul posto di lavoro non è limitato a un singolo punto di misura. Integrando nel sistema un modulo MPS multistream (modulo di commutazione automatica multipunto), l’analizzatore può essere impostato per una scansione a sequenza programmata su una serie di diversi punti di misurazione. Ad esempio può misurare diversi punti critici all’interno di una sala operatoria, quali: le apparecchiature di erogazione del gas, il punto di scarico dei gas esausti (exaust), ecc.

Il modulo MPS  multistream può essere sequenziato con tratte di lunghezza differenziata per consentire il campionamento di diversi punti di misurazione. Utilizzando linee appropriate in PTFE flessibile, facili da installare e con una portata del campione adatta, ogni punto di misurazione può generare un risultato affidabile in 30 secondi o meno.

Ultime News

Stihl Award, RadiciGroup “Supplier of the Year 2019”

Radici Novacips Spa, società con sede in Italia (Chignolo d’Isola – Bergamo) e appartenente alla Business Area RadiciGroup High...

Luisa De Cola prima donna premiata con la medaglia “Giulio Natta”

Luisa De Cola, docente di Chimica generale e inorganica presso il dipartimento di Scienze farmaceutiche dell’Università Statale di Milano vince la medaglia “Giulio Natta”...

Fluortecno: perfluoroelastomero morbido e chimico resistente

Nel biennio 2001-2002, la G.M.I. di Cividate al Piano (Bergamo) ha guidato una ricerca che ha coinvolto alcune industrie chimiche ed il dipartimento di...

Covestro supera con successo il 2020

Il 2020 – un anno che passerà alla storia – si è concluso in maniera positiva per Covestro, che ha beneficato delle sue coerenti...

CAAST si è trasformata in Società per Azioni

CAAST è un' azienda che opera da 22 anni nel settore della tecnologia dei sistemi di tenuta ed è specializzata anche nella tornitura di...

Articoli Correlati