martedì, 20 Aprile 2021

Macchine Steriline in prima linea per il vaccino anti-Covid

La lotta al Covid-19 vede Steriline in prima fila per la fornitura di diverse linee a produttori farmaceutici conto terzi (CDMO), sia in Europa che in Asia, per la produzione del vaccino basato su mRNA contro il SARS-CoV-2 sviluppato dalla nota partnership farmaceutica americano-tedesca. 

La domanda globale di dosi di vaccino per prevenire future infezioni da virus sta crescendo rapidamente. Le comunità di tutto il mondo stanno combattendo quel nemico invisibile che ha messo a dura prova i sistemi sanitari, le economie e ucciso migliaia di persone. I governi e l’industria farmaceutica si sono rivolti alle aziende più avanzate per la fornitura di linee per il riempimento asettico per la produzione del vaccino chiedendo tempi di consegna molto stringenti.

Il primo ordine è arrivato a Steriline da una CDMO la scorsa estate. La richiesta, a causa della minaccia che il virus rappresenta in tutto il mondo, era di iniziare la produzione della linea il prima possibile fiduciosi che il vaccino fosse ufficialmente approvato e autorizzato per la commercializzazione dalle autorità di regolamentazione internazionali.

Simili progetti personalizzati solitamente richiedono circa un anno dall’ordine alla consegna, ma in questo caso era doveroso riuscire a ridurre i tempi. Una vera e propria corsa contro il tempo, con l’azienda che ha dovuto affrontare uno sforzo eccezionale in termini di risorse e gestione del tempo, ma che alla fine ha dato i suoi frutti. 

Steriline
Macchina riempitrice

“In agosto una società farmaceutica, che lavora come CDMO per l’alleanza americano-tedesca, ci ha contattato per la realizzazione in pochi mesi di una linea completa per la produzione del vaccino contro il Covid-19”, ha affermato Federico Fumagalli, Chief Commercial Officer di Steriline. “In tutta Europa siamo solo otto aziende in grado di produrre questo genere di macchinari e l’abbiamo spuntata noi”.

Per soddisfare la richiesta, Steriline ha rinunciato alla pausa natalizia. Piuttosto sono stati necessari doppi turni di lavoro e l’assunzione di nuovo personale di cui è già previsto un ulteriore incremento del 10% nei prossimi mesi. 

“Ci siamo rivolti a lavoratori esterni a supporto dei nostri esperti interni – ha aggiunto Federico Fumagalli – e abbiamo completato il progetto in soli cinque mesi. Quando ho visto la linea assemblata e pronta per l’ultimo collaudo sono rimasto sbalordito dei tempi concisi che abbiamo impiegato per la progettazione e la realizzazione dell’ordine”.

Per superare le attuali difficoltà e restrizioni di viaggio e consentire i necessari collaudi evitando dilatazioni dei tempi di consegna, Steriline ha sfruttato l’uso di telecamere e altri strumenti di live-streaming che hanno permesso ai clienti di completare a distanza i test di collaudo finali (FAT) .

Steriline
Macchina ghieratrice

Da poco è stata consegnata al cliente la prima linea completa di Steriline e presto produrrà 12.000 unità di vaccino all’ora. “Fortunatamente, nelle ultime settimane il nostro cliente tedesco ha potuto raggiungere la sede di Steriline dove ha collaudato personalmente le macchine e dato approvazione per la consegna”, ha concluso Fumagalli. 

Un’altra linea di riempimento per la produzione dei vaccini con una capacità di produzione paragonabile alla soluzione per il CDMO tedesco è già in costruzione e raggiungerà presto la Svezia. Inoltre, Steriline consegnerà ad un partner indiano due linee complete ad alta tecnologia e su misura per la produzione di 18.000 vaccini all’ora che saranno distribuiti in Asia e Africa.

La profonda competenza di Steriline e la forte attenzione alle esigenze del cliente durante l’intero processo di progettazione e sviluppo fino all’installazione, qualificazione e convalida caratterizzano l’approccio commerciale dell’azienda italiana che recentemente ha ottenuto nuovi ordini di linee complete per la produzione di vaccini da terzisti di Johnson & Johnson e AstraZeneca. Il team gestionale di Steriline prevede per l’anno fiscale 2021 un fatturato quasi doppio rispetto all’esercizio appena concluso.

Ultime News

BASF Italia presenta i risultati economici 2020

In un 2020 caratterizzato fin dall’inizio dell’anno da forti tensioni commerciali internazionali e segnato, a partire da marzo, dal...

Mozzanica: la prevenzione degli incendi nell’industria chimica e farmaceutica

Nelle aziende chimiche e farmaceutiche esistono diversi fattori che possono dar luogo a un incendio. Se il rischio zero è una “utopia scientifica”, si...

IMG ottiene il Cribis Prime Company

IMG ottiene il Cribis Prime Company per l’affidabilità commerciale. Cribis, la società del Gruppo CRIF specializzata nella fornitura di informazioni commerciali, è l’unica società...

Fisair: gli effetti dell’umidità nelle camere bianche

Dall'età della pietra abbiamo cercato modi per curare la nostra specie. Ogni passo che facciamo ci porta a un altro livello di salute comune...

Un metodo per prevedere la succosità delle arance

Arriva dai laboratori universitari cafoscarini un metodo brevettato per “prevedere” la succosità delle arance senza per questo distruggere una grande quantità di frutti, ma...

Articoli Correlati