PharmaLex annuncia la fusione con MAP Group

PharmaLex Group

PharmaLex Group, fornitore esperto di servizi specializzati per l’industria farmaceutica, biotecnologica e dei dispositivi medici in tutto il mondo, ha annunciato la fusione con MAP Group, fornitore attivo in Italia per servizi di accesso al mercato. 

Fondato nel 2010 da Elena Paola Lanati, MAP Group comprende tre società: MA Provider, MAPCOM Consulting e 3P Solution, che insieme forniscono competenze di alta qualità in tutto il ciclo di vita del prodotto – dalla strategia di negoziazione, all’accesso al mercato locale, al lancio sul mercato. 

Lo staff di MAP Group, composto da oltre 70 esperti, supporta un gran numero di nuovi farmaci per l’ingresso nel mercato italiano, fornendo servizi integrati di accesso al mercato, comunicazione ed educazione. Il gruppo è specializzato in prodotti innovativi, compresi i medicinali terapeutici avanzati (ATMP) in fase di sviluppo per le malattie rare e l’oncologia. Il gruppo MAP è uno dei principali membri di ATMP Forum, un’organizzazione virtuale fondata nel 2017 per consentire agli stakeholder di discutere le questioni relative allo sviluppo degli ATMP.  

”La fusione con PharmaLex integra perfettamente la nostra offerta di servizi facendo leva sulla nostra conoscenza e competenza del mercato locale e fornendo al contempo ai nostri clienti un accesso più ampio in tutta Europa”, ha detto la signora Paola Lanati, che continuerà nel ruolo di CEO di MAP Group. “Condividiamo principi e valori comuni con PharmaLex, in particolare la volontà di aiutare i nostri clienti a navigare in un mercato legislativo e commerciale sempre più complesso. Inoltre, la fusione con PharmaLex fornisce un’opportunità per le nostre persone di talento di espandere le loro carriere in un mercato globale più ampio”.  

“Siamo lieti di dare il benvenuto al team del MAP Group nel gruppo PharmaLex, e siamo entusiasti dell’opportunità che la fusione ci offre di espandere ulteriormente la nostra offerta di accesso al mercato, comunicazione del marchio e servizi educativi”, ha detto il CEO di PharmaLex, Thomas Dobmeyer. “La fusione ci permette anche di estendere la nostra presenza nell’importante mercato italiano, incrementando il nostro team esistente a Milano, che fornisce servizi di regolamentazione, sicurezza e qualità ai clienti locali. PharmaLex ha stabilito per la prima volta un ufficio in Italia nel 2017 e da allora ha costruito una forte impronta locale. Attraverso la fusione con il Gruppo MAP, stiamo rafforzando ulteriormente il nostro team, supportando i clienti in tutto il ciclo di vita del prodotto al fine di fornire risultati su misura”. 

Share Post